Home » Blog » Consigli per l’acquisto di una buona legna da ardere

Consigli per l’acquisto di una buona legna da ardere

Sappiamo bene quanto sia prezioso il legno, e cosa ha rappresentato il suo utilizzo durante l’evoluzione della civiltà umana: grazie alla scoperta del fuoco, infatti, venne utilizzato come unica fonte di energia permettendo così agli uomini primitivi di nutrirsi, di riscaldarsi e di sopravvivere. 

Il legno altro non è che una inestimabile fonte di energia quasi neutra rispetto alle emissioni di gas ad effetto serra in quanto la quantità di biossido di carbonio (CO2) emesso durante la sua combustione è pari a quella assorbita mediante il processo di fotosintesi nel corso della vita vegetativa della pianta da cui quella legna deriva. 

In Italia sono oltre 5 milioni le famiglie che si avvalgono di questa risorsa per il riscaldamento domestico, pur se con notevoli differenze rispetto alla loro distribuzione geografica in base alla diversità del clima e della tipologia territoriale. 

Con la stagione invernale ormai alle porte è arrivato il momento di pensare a fare scorta di legna da ardere per il prossimo periodo. È indispensabile però saper scegliere il giusto tipo di legna e soprattutto avere cura nel conservarla. 

Naturalmente, la legna da ardere non presenta le stesse caratteristiche: c’è la tipologia che riscalda di più, quella che brucia prima o ancora quella che fa scintille. Tutto questo varia in base all’albero da cui è ottenuta. 

Come puoi essere certo di acquistare materiale legnoso di qualità? Rivolgendoti a distributori di legna da ardere di qualità garantita e trasparente. 

Hai bisogno di un preventivo? Contattaci per maggiori informazioni.

Scegli Legnastore, il perfetto connubio tra innovazione e tradizione. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.